Project Description

Rompete i cocci e i piatti! Ed entra, o sposa, / Nella tua nuova casa. E voi, leggiadre / Vergini, sospingetela alla madre / Nuova: ella l’abbracci con lacrimosa / Gioja! E voi tutti, reverenti, doni / Datele e il bacio, e le fanciulle intanto / Appresentino i vini ed i torroni.
“Epitalamio barbaricino”

Sebastiano Satta

Le più antiche testiamonianze sulla produzione della ceramica sarda, dimostrano che la lavorazione dell’argilla è coetanea della produzioni di oggetti quotidiani come le stoviglie.
Oggi questa tradizione indossa nuovi abiti. Le stesse mani che fanno rivivere la storia della Sardegna nei suoi manufatti più tradizionali, oggi si muovono per creare piatti dallo stile contemporaneo. Forme ricercate, design studiato per soddisfare i gusti più moderni, colori personalizzabili per rendere unica ogni tavola.